Creato da pastuweb.com
Share My Page
My Social Accounts
Account FaceBook Account LinkedIn Account Twitter Account Google Plus Account Git Hub

Finanza News

Il problema degli emergenti - 11 Settembre 2015 Sole24Ore

Con Cina nel caos finanziario e Russia+Brasile in recessione emerge sempre più che i Brics rischiano di diventare il nuovo capitolo della crisi finanziaria. Il primo problema degli emergenti è legato al debito, più che altro quello delle società. Il problema è che molti di questi...

Filippine conviene investire? - Settembre 2015

Filippine: è il paese asiatico meno esposto al contagio cinese. Dipendono meno sia dalla Cina che dagli investitori finanziari esteri. Solo il 10% dei bond statali sono in mano ad operatori stranieri(contro il 33% di Indonesia e Malaysia) , quindi deflussi senza traumi. Importa energia,...

MutuiOnline - Sole24Ore 6 Settembre 2015

MutuiOnline divide l'attività in due aree: la divisione broking e quella della Business processing outsourcing (Bpo) . La Bpo consiste nel gestire process a favore di banche, assicurazioni, intermediari finanziari o società di asset management su quattro differenti aree: la cessione del...

Exor vende Cushman & Wakefield a Dtz - Sole24Ore 3 Settembre 2015

La transazione garantisce a Exor, che per otto anni ha detenuto il 75% del gruppo, proventi netti per 1,278 miliardi di dollari con una plusvalenza di circa 722 milioni di dollari.   Cushman & Wakefield è una delle maggiori società al mondo nei servizi immobiliari, mentre...

Gm respinge l’idea di fusione con Fca - Sole24Ore 2 Settembre 2015

 "Il nostro management e il board hanno sempre lavorato per massimizzare il valore per gli azionisti. Dopo aver completato un approfondito esame di un possibile merger con la Fca, abbiamo concluso che l'esecuzione della nostra attuale strategia è il miglior modo per creare valore...

Debito di un emergente(azienda/Stato) in valuta estera (es: dollari) - SOle24Ore 2 Settembre 2015

Questi prestiti vengono erogati a fronte di garanzie. Maggiore sarà il valore della garanzia, maggiore sarà il prestito in dollari. Supponiamo che il prezzo della risorsa naturale che rappresenta la più importante esportazione del Paese coli a picco. Il tasso di cambio (nominale e reale) si...

Pechino, svalutazione competitiva? - 13 Agosto 2015

Il solo 2% di taglio sulla moneta cinese ha creato una disparità con le altre valute che in media sono intorno ai 23 punti base in Malesia e Thailandia, 15 per la Korea, 14 per Indonesia e 8 in India, una discrepanza che le loro economie già gravate da un alto debito, non possono...

Poste italiane - Sole24Ore 12 Agosto 2015

Poste in Borsa a ottobre, ai privati fino al 40%. L'avvio delle negoziazioni atteso il 26. E' un'Ipo di rilevanti dimensioni (il valore dovrebbe oscillare su 9-10 miliardi). Gli advisors coinvolti nell'Ipo sono consistenti. Banca Imi , BofA Merrill Lynch, Citigroup, Mediobanca ,...

Ocse e crescita italiana - Sole24Ore 11 Agosto 2015

La crescita italiana si rafforzerà. Notizia arrivata ieri dall'Ocse, che ha diffuso i dati del suo indice. L'indicatore , che prende in considerazione una variegata serie di parametri (dagli ordini delle imprese al mercato finanziario e azionario, passando per le indagini sul clima di...

Emergenti, Spagna, Tokyo, Russia - Sole24Ore 8 Agosto 2015

Emergenti India e Taiwan sono al riparo, più esposti invece Turchia, Brasile, Indonesia, Sud Africa, Russia e Colombia. Poi ci sono i produttori di commodity colpiti dal significativo crollo nei prezzi delle materie prime, come Russia e Colombia che restano sotto...
Showing 1 - 10 of 61 results.
Items per Page 10
of 7

Sole24Ore week-end MY NOTES

Sole24Ore - 23 Luglio 2015

Grecia: il governo greco si augura che i negoziati con i creditori sulle prossime riforme si possano concludere entro il 20 agosto, quando scadrà il rimborso di altri 3,4 miliardi alla Bce. L'accordo sul terzo bailout verrebbe firmato e ratificato in settembre. Per quel momento il Fondo monetario internazionale dovrà aver preparato un'analisi aggiornata della sostenibilità del debito greco. L'Fmi può partecipare al programma di aiuti solo se la sostenibilità è assicurata nel medio termine. In dicembre si può prevedere la prima revisione dei progressi compiuti dalla Grecia.

Mercato interno: Oltre al comparto dei macchinari e delle attrezzature l'Istat segnala, a livello settoriale, una forte crescita degli ordinativi nella farmaceutica e nei mezzi di trasporto. In leggera flessione la filiera del tessile-abbigliamento e della chimica. Diminuisce dell'8,8%, invece, il fatturato dell'energia.

Farmaceutica: Importanti investimenti in ricerca e sviluppo e assunzioni di oltre 5mila addetti in un anno portano il settore verso una crescita a due cifre. In Italia, negli ultimi 2 anni, la farmaceutica ha ripreso a fare importanti investimenti per potenziare gli impianti e sono state portate nuove produzioni.

Prysmian Group, nell'ambito di un piano quinquennale che terminerà nel 2016, sta investendo oltre 100 milioni di euro nelle proprie attività di ricerca e sviluppo nel settore delle telecomunicazioni e negli stabilimenti di fibre ottiche in tutto il mondo. 

Salini Impregilo (costruzioni) ai massimi in Borsa. Il titolo tocca i 4,5 euro, livello più alto da dodici mesi: +100% dallo scorso ottobre. Vinta un'ulteriore commessa in Polonia: 170 milioni per realizzare un tratto autostradale presso Varsavia. Salini Impregilo si è aggiudicata lavori ben più rilevanti come la metropolitana di Riahd, in Arabia,o lo stadio dei Mondiali del Qatar del 2022, evidentemente il mercato ha usato il pretesto della Polonia per premiare la gestione dell'ultimo anno. Banca Akros aveva confermato il rating «buy» sul titolo, con un prezzo obiettivo di 4,8 euro, su Salini Impregilo dopo l'annuncio relativo al contratto da 300 mln di euro ottenuto sempre in Qatar.

Il petrolio Wti (petrolio americano, o meglio texano, usato come benchmark nel prezzo del petrolio sul mercato dei futures del NYMEX) ha sfondato al ribasso la soglia dei 50 dollari al barile, che costituiva un importante supporto per i prezzi, chiudendo a 49,19 dollari al barile (-3,3%), il minimo da tre mesi. Il riferimento americano è ormai vicinissimo a entrare nuovamente in una fase di "bear market". Anche il Brent (petrolio europeo, serve da petrolio grezzo di riferimento a livello mondiale) ha perso terreno, concludendo la seduta a 56,13 $ (-1,6%).