Creato da pastuweb.com
Share My Page
My Social Accounts
Account FaceBook Account LinkedIn Account Twitter Account Google Plus Account Git Hub

è un contratto OTC, quindi non listato in Borsa.

Le controparti dello swap si scambiano l'oggetto del contratto.

Si possono scambiare molteplici oggetti. Per esempio: tassi d'interesse, valute, rendimento di un'obbligazione, aumento/decremento del valore di un'azione.

Gli Swap più diffusi sono:

  • Interest Rate Swap (IRS)

è un contratto attraverso cui le controparti si scambiano i tassi d'interesse, in genere fisso contro variabile. Il Libor è il tasso (variabile) interbancario che le banche usano per prestarsi denaro tra loro. E' un tasso deciso ogni giorno da un gruppo di banche della Citta di Londra alle 11 AM. Ogni banca fornisce una propria stima del tasso, e viene calcolata una media.

Esempio: Ipotizziamo che Marco voglia fare un mutuo a tasso variabile con la banca X per 20 anni, benissimo alla banca X dovrà dare un certo ammontare + tasso d'interessi (= Libor + spread-fisso bancario => ipotizziamo: 2%+1% = 3%). Marco sà che il Libor varia ogni giorno quindi non sa quanto andrà a pagare a fine mutuo, cioè dopo 20 anni; allora cosa fà?...cerca una controparte, che spera nel ribasso del Libor, per stipulare un IRS in modo da scambaire il tasso variabile con il tasso fisso. Bene questa banca si chiama Y. Nell' IRS, Marco e Y sono le controparti:

Marco paga alla banca X il Libor + spreadX, che al momento della sottoscrizione era 3%.

Marco stipula con Y l'IRS e pagherà per 20 anni alla banca Y il 3% (fisso) mentre la banca Y pagherà a Marco il Libor + spreadX.  Questo è il contratto. 

Il montante, cioè l'importo del mutuo, non viene scambiato, è solo il "nozionale" del contratto: il punto di riferimento usato per il calcolo degli interessi. Quindi si scambia il tasso fisso con il tasso variabile e basta.

A Marco non interessa se il Libor aumenta o diminuisce negli anni. Il suo unico interesse è pagare sempre e solo il 3%. L'importante per MArco è essersi assicurato un flusso preciso e costante di denaro in uscita a frontedel mutuo contratto con la banca X.

La banca Y ha ottenuto quello che voleva. Spera che il Libor diminuisca così da fare profitto sul differenziale (fisso-variabile). Tanto otterrà sempre il 3% da Marco. E ovvio che se il Libro aumenta, la banca Y va in perdita. In entrambi i casi la banca X riceverebbe il pagamento degli interessi dovuti sul mutuo.

  • Equity Swap, specialmente nella variante Contract for Difference (CFD)

Sono usati dai professionisti e dal mondo retail (investitori al dettaglio).

I CFD permettono di ottenere esposizione verso una grande varietà di strumenti finanziari (azioni, indici, tassi di cambio, etc) con una frazione dell'esporso iniziale che sarebbe necessario in una compravendita di tipo tradizionale. Inoltre permettono di andare allo scoperto. Nel caso in cui il CFD stia generando un guadagno, anche se non ancora realizzato, tale guadagno può essere utilizzato come margine per un nuovo CFD.

Chi utilizza i CFD, lo fa per speculare. Deposita sul conto di un broker una certa somma (che verrà usata per i vari margini) e poi acquista pacchetti di titoli con una piccola percentuale dei suoi soldi (quelli depositati), il resto viene preso in prestito dal broker. Quindi si utilizza una leva, anche di 60 a 1. Questo significa che non si acquistano veramente i titoli, ma si stipula un contratto con il broker, che a sua volta acquista realmente i titoli.

Gli spread dei CFD (rispetto ai metodi tradizionali) sono abbastanza alti. Lo spread è il costo del broker, il profitto per il broker.

In più una cosa da far notare sui CFD è che ogni giorno dal proprio conto (quello aperto sul broker) usciranno alcuni denari a titolo d'interessi che andranno al broker stesso. Questo perchè tenere una posizione aperta in overnight costa a causa della leva e quindi del denaro preso in prestito. (questo non succede sui Dossier Titoli tradizionali)

SI guadagna molto, ma si perde anche molto, a causa proprio della leva. Infatti se mai si dovesse andare in perdita, il broker prima dedurrà la perdita potenziale dal margine iniziale depositato a garanzia del denaro preso in prestito per quella posizione (leva) e se non dovesse essere sufficiente, prenderà il resto dei soldi del conto CFD fino a che non si arriva a toccare la soglia: conto CFD - Sum(Margini Iniziali delle varie posizioni sottoscritte). A quel punto il broker chiuderà automaticamente la posizione in perdita.

  • Credit Default Swap (CDS)