Creato da pastuweb.com
Share My Page
My Social Accounts
Account FaceBook Account LinkedIn Account Twitter Account Google Plus Account Git Hub

Una azione discreta tenuta per anni può far ritornare un buon rendimento, espresso sia come aumento di prezzo e quindi capital gain al momento della vendita sia come dividendi. 

Prima di vendere un pacchetto azionario, bisogna riflettere bene su quello che si sta facendo a causa delle tasse/imposte da applciargli.

  • Vendere significa perdere da subito circa il 20-26% di tasse sul capital gain. In Italia da Luglio 2014 l'imposta è del 26%.
  • Vendere significa pagare commissioni in uscita alla banca
  • Vendere significa dover riacquistare poi in seguito e quindi pagare altre commissioni in ingresso alla banca.
  • Se si vende per poi ricomprare ad un prezzo più alto dopo qualche tempo, il Dividend Yiled (=dividendo / prezzo) risulterà diminuito.

La compravendita di azioni come anche di altri strumenti, esempio ETF, produce minusvalenze recuperabili con strumenti diversi entro 4 anni dalla vendita. Le minusvalenze si recuperano scontando la tassa sulle rendite finanziarie(26%) sugli altri titoli diversi ancora in portafolgio che verranno venduti in un secondo momento la cui plusvalenza non deve superare le minus registrate. Quindi non è sbagliato chiudere una posizione se si intende avere un profitto scontato dell'imposta sui guadagni finanziari (26%). Le minusvalenze corrispondono alle perdite finanziarie ottenute e ai costi di commissione sulla compravendita dei strumenti finanziari applicati dalla banca in cui si ha il dossier titoli attivo.

Il denaro investito in una azione valida viene fatto rendere dall'azienda sottostante, oltre a poter esserci degli eventi tipo acquisizioni che potrebbero farne lievitare il prezzo nel breve.

Di solito le azioni rimangono stabili intorno ad uno stesso prezzo anche per mesi, per poi registrare anche in pochi minuti dei rialzi.

Essere azionisti nel lungo periodo significa essere possessori di aziende. Più si mantengono le azioni sul lungo periodo più ci si mette in una prospettiva di questo tipo.