Creato da pastuweb.com
Share My Page
My Social Accounts
Account FaceBook Account LinkedIn Account Twitter Account Google Plus Account Git Hub

L'analisi del Conto Economico e dello Stato Paatrimoniale e quindi dei dati finanziari e sui bilanci di un azienda ci porta ad un risultato quantitativo attraverso semplici calcolo aritmetici. 

Tutt'altra cosa è la qualità relativa all'investimento. Bisognerebbe sempre raccogliere informazioni sull'azienda in se stessa, quindi fare un analisi di massima del business per una prospettiva di lungo periodo. Bisogna cercare di raccogliere la maggior quantità di informazioni rilevanti sull'azienda  che possono così fornirci indicazioni sulla sua futura sostenibilità.

Quindi una volta stilata una lista di aziende papabili in base ai risultati finanziari degli ultimi anni, bisogna fare una cernita scegliendo quelle dal forte brand, dal livello di multinazionalità, dalle grosse dimensioni e investirci un buon 70-80% del capitale a rischio. Se poi nella lista vengono conteggiate anche aziende piccole, magari poco conosciute e magari con P/E molto basso in quel caso bisogna documentarsi maggiormente prima di investirci.

Per aziende poco consociute, bisogna chiedersi se hanno problemi di liquidità, se il settore in cui opera le può in qualche modo in futuro esternalizzare, magari perchè non ivnestono abbastanza in R&D etc.

Alcuni siti utili: