Creato da pastuweb.com
Share My Page
My Social Accounts
Account FaceBook Account LinkedIn Account Twitter Account Google Plus Account Git Hub

Il rating è un voto che esprime l'affidabilità creditizia di un emittente di titolo obbligazionari, i cosiddetti bond. 

Per avere un rating, un giudizio, una società, uno stato o un ente, come una regione o un comune, deve fare un'esplicita richiesta a una delle agenzie più qualificate, chiedendo di essere valutato sulla base dei conti di bilancio e di altri parametri. Il servizio è a pagamento e su richiesta del committente, NON è obbligatorio, senza il giudizio però diventa difficile che un investitore compri quelle obbligazioni o titoli.

Dopo questa prima fase, di richiesta, segue la procedura di analisi, che consiste in una delicata elaborazione di dati, in genere pubblici. L'analista incaricato dall'agenzia raccoglie anche informazioni di scenario e di tendenza e spesso effettua anche colloqui con manager e operatori al fine di filtrare le informazioni.

Una volta terminato il lavoro, l'analista si preseta davanti ad un comitato che valuta la documentazione ed esprime il suo giudizio.

Una volta approvato, il rating è comunicato al soggetto "giudicato". Questo può però appellarsi e offrire informazioni aggiuntive o chiedere un'altra analisi. Il comitato può quindi tornare a riunirsi e, se necessario, estende una diversa valutazione.

Dopo questa fase, cè quella più importante ai fini sociali, che si concretizza dapprima con la notifica del rating alla società, impresa, stato o ente amministrativo, e poi con la pubblicazione dello stesso giudizio di sintesi. 

Average (1 Vote)
The average rating is 5.0 stars out of 5.